Edward Hopper (Estate in città – 1950)

Edward Hopper

Una tela con quel particolare codice espressivo del pittore Statunitense, sempre ricorrente il tutte le sue opere. In questo dipinto è raffigurata una donna sola, seduta sul letto con alle sue spalle un uomo che dorme, immersa nel silenzio d’interni dai toni grigi. Non a caso, l’artista è stato definito il pittore o il “poeta del silenzio”, poiché le sue opere sono realmente poesie, composizioni in cui domina l’introspezione, la solitudine, la riflessione: elementi lirici spesso presenti nella produzione poetica a cavallo tra Ottocento e Novecento, dove l’io diviene centrale per comprendere i movimenti e le inquietudini dell’animo umano.

~ ~ ~

Editing: ArteInvest – Autore: Salvatore Orazio Sambataro – Impaginazione e layout: Daniela Forlan – Grafica e programmazione: Giuseppe Perseo – Info e contatti: lo staff

~ ~ ~

Condividi questa pagina

2 commenti “Edward Hopper (Estate in città – 1950)”

    1. Giovanna non ha partecipato alla stesura dell’articolo ma, a prescindere, rimane indubbiamente un’eccellente autrice di commenti che arrivano al cuore. Ci accodiamo molto volentieri al suo complimento estemporaneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *