Samantha Paglioli (pittrice)

Autore: Salvatore Orazio Sambataro
contatti> e-mail
Impaginazione e layout: Daniela Forlan
contatti> e-mail
Grafica e programmazione: Giuseppe Perseo
contatti> e-mail > social

Vi presentiamo Samantha Paglioli. Nata a Milano nel 1971 ha vissuto tra Merate (LC), gli Stati Uniti e attualmente vive a Suisio (BG). Introdotta all’infanzia dalla madre al mondo artistico, ha frequentato sia scuole Italiane che Statunitensi e nel 1990 ha partecipato al primo concorso pittorico nello stato del Texas dove e’ stata premiata classificandosi al terzo posto. Sempre in quell’anno ha conseguito il diploma del National Art Honor Society e due certificati di merito al Andreson Highschool. Al Austin Community College nel 1992 ha conseguito l’Associeted of Applyed Science in Photography Technology e il certificato in Photography Technology. In quello stesso anno ha esposto la sue opere presso il Museo di Scienze Naturali di Austin Texas. Nel 2004 ha ripreso a dipingere prevalentemente soggetti country e western, esponendo in varie manifestazioni del settore. Dal 2019 si impegna con varie associazioni, ultima in ordine di date: l’associazione Il Fiume d’Arte di Ponte San Pietro (BG). Ha partecipato a diversi concorsi tra cui Concorso Nazionale di Pittura ‘Emilio Gola’ di Olgiate Molgora e il Premio Arte Martinengo in cui e’ stata premiata. Ha esposto i suoi dipinti in diverse collettive di entrambe le associazioni. Ha organizzato diverse esposizioni tra cui la sua personale ‘La Mia America’. Ha esposto presso la galleria Venice Art Gallery di Venezia, Il museo Michetti di Francavilla al Mare (CH) e Torre Pelosa a Torre a Mare (BA). Ha pubblicato il suo primo libro fotogrfico ‘Alla ricerca dei Fari Italiani’ nel 2021.

Galleria e intervista.

  • Allora, Samantha, leggendo il tuo curriculum si può affermare senza alcun dubbio che sei un’artista a “tutto tondo”. Da un tuo vecchio lavoro hai persino realizzato un diario fotografico e ami la cultura country/western. Ma, in tutto questo, chi è realmente Samantha Paglioli?
    Chi è Samantha Paglioli? Allora ! Sin da piccola ho avuto la fortuna di viaggiare molto grazie a i miei genitori e di venire a contatto con diverse realtà. Da li grazie a mia madre ho appreso l’arte. Sono sempre stata fantasiosa e mi piace sperimentare diversi materiali. Ma vivendo in un piccolo appartamento mi devo trattenere e per ciò dipingo su tele.
  • Qual è la tua idea di arte, in un contesto anche sociale?
    L’arte per me? È una forma di registrazione, mi spiego tutti pensano che nel futuro riusciranno a avere info su questo periodo storico tramite i computer ma io ritengo che non potranno. Vi faccio un semplice esempio chi si ricorda del floppy disk? I computer attuali non possono più leggerli. Quanti dati si sono persi per i vari virus informatici. Adesso pensate invece a i disegni rupestri, hai simboli maya e egiziani. Pur essendo passati secoli si possono ancora leggere. Io penso che l’arte in qualche modo riuscirà a resistere, sempre che non ci siano troppi fanatici che la distruggeranno.
  • Notando la bellissima copertina del tuo diario fotografico “Alla ricerca dei Fari Italiani”, vuoi dirci di cosa tratta e cosa ti ha spinto a scriverlo?
    Il libro fu un idea di una amica di mamma cui il marito era Ammiraglio della Marina da cui poi ebbi il permesso per fotografare e visitare i fari (ancor oggi di proprietà della Marina Militare) ci impiegai 2 mesi a girare tutta la costa e le isole piu grandi. Dovetti saltarne alcune difficili da raggiungere. Poi ci fu il problema di trovare un editore disponibile a pubblicarlo. Non essendo una fotografa famosa non riuscii a trovare nessuno che mi pubblicasse un libro fotografico, trovai un editore che fece un cd-rom (ma non fu un bel progetto e falli) fino a quando un paio di anni fa conobbi Testudo Edizioni, Andrea l’editore fu entusiasta dell’idea e decidemmo di fare un diario fotografico, un libro leggero facile da sfogliare ideale per regali ad appassionati sia di fari che di mare.
  • Prima di concludere questa breve intervista non posso fare a meno di chiederti dei tuoi futuri progetti, vuoi svelarceli?
    Progetti futuri, passato questo periodo folle dove si è bloccati da persone malate forse riusciremo ad essere liberi di esporre dove e quando potremo. A me piacerebbe organizzare esposizioni nella mia zona ma al momento mi è vietato. Spero al più presto di poterlo fare anche perché mi sono impegnata a trovare luoghi interessanti. Ma se tutto va bene forse l’anno prossimo. Nel frattempo produco dipinti derivati da miei pensieri e da ciò che ritengo bello, cerco sempre di vedere il lato bello della vita. Anche se ultimamente è molto difficile.
  • Grazie Samantha, nonostante questa intervista non stia avvenendo di presenza è davvero molto piacevole dialogare con te e notare quanta passione traspare nelle tue parole e quanta gioia riversi nella tua attività artistica. Non mi rimane che complimentarmi e augurarti “vento in poppa” per un futuro sempre ricolmo di tante nuove soddisfazioni.

Contatti dell’Artista
E-mail: samsranch2@gmail.com
Profilo Facebook: https://www.facebook.com/samantha.paglioli
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/Sams-Gallery-1514231135543950
Profilo: instagram Samy.paglioli

Condividi questa pagina

2 commenti “Samantha Paglioli (pittrice)”

  1. Artista eclettica, brava complimenti per tutto! Mi avete fatto venire voglia di tirare fuori dal cassetto il mio sogno di scrivere un breve racconto. :))))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *