BANKSY – Arte & Denuncia sociale

Nato a Bristol in Inghilterra, con i suoi capolavori murales è riuscito a diffondere la propria idea di arte ovunque. Apparendo sulle strade, sui muri e sui ponti di tutto il mondo: dal Medio Oriente a Londra, passando per New York e Parigi. Bomboletta alla mano, l’artista diffonde messaggi di protesta che colpiscono dritti alla coscienza delle persone.
L’artista per la sua schiettezza morale, il coraggio e la genuinità stilistica è considerato uno dei maggiori esponenti della branca Street art, anche nota come post-graffiti e guerrilla art.
L’arte di Banksy, trova difatti la sua massima espressione nella dimensione stradale e pubblica dello spazio urbano, realizzando opere capaci di documentare la povertà della condizione umana. Le sue realizzazioni, intrise di un taglio ironico e mai scontato (o banale) trattano grandi temi sociali. Incuneandosi tra le assurdità della società occidentale, la manipolazione mediatica, l’omologazione, le atrocità della guerra, l’inquinamento, lo sfruttamento minorile, la brutalità della repressione poliziesca e il maltrattamento degli animali.
Per trasportare questo suo messaggio, egli fa magistralmente ricorso a un’ampia gamma di soggetti, dagli animali, alle autorità per finire alle nuove generazioni, senza timore reverenziale neppure della famiglia reale.

(Renata Wysocki – esperta d’arte)

Condividi questa pagina

3 commenti “BANKSY – Arte & Denuncia sociale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *