Il Cristo di Mauro Corona

Un esempio di laboriosa speranza.
Val Zemola – Pordenone (Friuli): Dopo la tremenda tempesta del 2019, lui trasforma un dei tanti alberi abbattuti in un Cristo.
Nel pieno rispetto dell’artista, presentiamo le foto trovate in rete senza aggiungere nessuna critica o comment
i.

«Rifiuto da sempre qualsiasi definizione critica sul mio lavoro scultoreo; non ho una coerenza di stile e neppure la cerco. C’è chi mi definisce uno scultore, uno scalatore, uno scrittore. Ma io mi sento semplicemente me stesso, perché rinasco ogni mattina. Oggi mi va di scolpire, domani di scalare. Non importa la definizione, è solo una delle tante espressioni del mio sentire».

(Mauro Corona)

«La scultura esiste già nel legno, io devo solo trovare il tronco giusto e cavare fuori la sua “anima”».

(Mauro Corona)
Condividi questa pagina

2 commenti “Il Cristo di Mauro Corona”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *