Gocce d’Arte – Opere di Giuseppe Ciarcia’

Autrice: Giovanna Cappuzzello
E-mail: giovicappuzzello@gmail.com
Profilo Social: Facebook

“Punta Secca” Tecnica mista su tela

La sera è solo un sorso di luce rubato alle tacite stelle… Una silente magia alita lieve nella piazza dai conci squadrati e dall’ariosa distesa. Il cielo si tinge di gemme preziose simili ai sogni evanescenti che accompagnano l’uomo nel tortuoso cammino della vita. Il faro, metafora della Divina Presenza, vigila attento, come guardiano della notte, sempre pronto a gettare un fascio di vivida luce ai pescatori dispersi o al naufrago in cerca di sicuro appiglio…

“Comiso rivisitata” Tecnica mista su tela

Un flusso di fluorescenti cromie colpisce lo sguardo ammirato del fruitore: il cielo si confonde con la cittadella di Comiso, qui raffigurata con guglie aguzze, anelanti al soffio della Divina Essenza… Si sente l’alitare sommerso della visione panteistica, tipica del pittore siciliano, si percepisce lo spirito della sua arte che trasferisce in un’atmosfera fiabesca l’amata e bella terra natia, per eleggerla a simbolo di quell’Universo in cui egli può riconoscersi come particella luminosa e palpitante di cosmica energia.

“Fiori” Tecnica mista su tela

Il vaso colmo di fiori rappresenta la metafora di un’anima ricca di impulsi aperti alle innumerevoli suggestioni dell’arte. Lo sfondo, dipinto con i carezzevoli colori dell’aurora, ricorda l’agognata rinascita spirituale dell’uomo – artista giunto alla sua maturità che, con lo slancio della sua passione, può finalmente tuffarsi nel flusso blu della purificazione. La rosea ombra è solo propaggine vitale, ponte spirituale che lo conduce in altro luogo, ove regna la serenità di una novella vita, senza lacci, né costrizioni, né contraddizioni, né ipocrisie…

“Natura morta con limone” Tecnica mista su tela

Un’originalissima natura morta, ambientata in uno spazio immaginifico: la volta del cielo si veste del verde colore dei prati e si anima con la presenza di allegri asteroidi, dalle geometriche e molteplici forme. I frutti, che sopra il nudo tavolo sembrano volteggiare su un tappeto volante, perdono la loro realistica connotazione per simboleggiare, con le loro ombre, quegli aspetti quotidiani della vita di ogni essere vivente, con le variabili sfumature interiori, sia positive sia negative. Si sprigiona prepotentemente l’estro di un artista che inneggia alla bellezza e alla generosità di una madre terra, che a tutti appartiene e a tutti dà sostentamento.

Condividi questa pagina

14 commenti “Gocce d’Arte – Opere di Giuseppe Ciarcia’”

  1. Apprezzo molto le opere del Maestro Ciarcià, che stimo, perché nei suoi dipinti riesco a percepire la sua bella personalità.
    Liborio

    1. Ho visto le opere del maestro Ciarcià su Instagram e sono un suo follower. Ammiro i soggetti e i colori usati dal maestro perché attraverso gli abbinamenti di colori e le sue tecniche di pittura, riescono a mettere insieme un’opera a dir poco straordinaria.
      I commenti della Signora Cappuzzello descrivono nei dettagli le opere del maestro in maniera perfetta.
      Complimenti al maestro Ciarcià e alla Signora Cappuzzello.

  2. La vivacità dei colori delle opere del maestro Ciarcià irrompe piacevolmente nell’anima. Le sue opere sono cariche di una forte personalità e di una esigenza/ o desiderio di comunicare le sue emozioni.Se alcune opere possono sembrare ” naïves”in realtà sono delle vere e proprie denunce ambientali per esempio quelle che hanno per titolo: ” Petrolio”.Complimenti alla intenditrice d’arte sig. o prof. ssa Cappuzzello Giovanna, perché ha saputo cogliere mirabilmente ciò che vuole esprimere l’autore in ogni quadro.

  3. La bellezza dei quadri del maestro Ciarcià esaltata ancor di più da queste meravigliose parole della giornalista Cappuzzello; parole vere e piene che fanno sognare chi si accosta ad ammirare le opere.
    Inoltre i colori accesi e luminosi che usa il maestro nelle sue opere, personalmente mi trasmettono energia positiva e senso di libertà.

    1. Mia cara Marta, devo precisare che io non sono una giornalista bensì una semplice appassionata d’ arte.
      Grazie per il gentilissimo commento.

  4. Appropriati e belli come sempre i letterari commenti di Giovanna che in questo caso oltre e ancor più che spiegazione e approfondimento dell’opera dell’autore sembrano quasi uno scialle che a questa offre protezione e conferisce eleganza.

  5. Come sempre un ringraziamento va alla signora Cappuzzello dotata da una capacità di rendere bella un opera anchi a chi ignora con le sue spiegazioni riesce a farti percepire l anima dell autore…..e il valore profondo dell opera in se…che altrimenti resterebbe una tela tra le tante…statica e amorfa….solo bella agli occhi…complimenti al pittore e alla narratrice

    1. Gentile Lino, premesso che le opere del Maestro Ciarcia’ sono, a mio avviso, belle ed originali, ti invito ad avvicinarti a tutte le tele dei vari artisti, con un atteggiamento di amorevole visione e di
      “religioso” ascolto….Ti assicuro che in esse pulsa l’ anima dell’ autore e nonostante alcune non ti saranno gradite, altre sussurreranno al tuo cuore parole lievi e delicate come lo spirito che le ha ispirate. Provaci!!!! Un caro saluto e un sincero grazie.

    2. Condivido le parole dell’intenditrice d’arte, Pippo Ciarcià riesce a cogliere l’essenza dei luoghi, delle cose, delle situazioni, degli stati d’animo.
      dalle opere possibile cogliere l’energia tipica di questo autore.
      “Punta Secca” Tecnica mista su tela è uno dei quadri più belli e dei miei preferiti

      1. Gentile Ilenia, mi sembra giusto e doveroso chiarire, anche con te, che io non sono una intenditrice d’ arte, bensi’ una persona che la ama e la esalta, sia per una personale propensione verso la “bellezza in
        sé “, sia anche per il benessere psicofisico che essa riesce a donare…..grazie per i tuoi graditi pensieri….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *