Tamara de Lempicka (The Sleeper – 1932)

Tamara de Lempicka è una delle pittrici più significative dell’Art Dèco. Le sue opere – ormai delle icone mondiali – sono fortemente visive, sensuali e, a tratti, anche trasgressive. Nata a Varsavia alla fine dell’Ottocento, iniziò la sua brillante carriera artistica nella Parigi degli anni Venti dove venne a contatto con Cubismo e Futurismo. La sua pittura, infatti, si caratterizza per una costruzione piuttosto scultorea delle figure in cui l’anatomia (quasi) sfigurata e le linee curve dei soggetti sembrano essere di chiara matrice cubista. Pittrice moderna e controversa, Tamara de Lempicka è celebre soprattutto per le figure femminili, belle, raffinate e sensuali, il cui sguardo però, spesso distratto e malinconico, tradisce un disagio psicologico che è poi quello della società del tempo. Tra le sue opere più famose, il celebre Autoritratto in Bugatti, Giovane donna in verde e tutta la serie di dipinti nei quali raffigura le sue amiche e la figlia Kizette.

Condividi questa pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *